18ª edizione

Non è mai stata nostra abitudine esaltare e glorificare la storia di “Primavera ‘94”, tanto meno vogliamo farlo adesso che comunque abbiamo raggiunto 20 anni di esistenza. Una cosa è vera però, che se voltiamo lo sguardo indietro ci rendiamo conto di quale bella storia ci siamo resi interpreti.
Inizialmente non avevamo un progetto ben definito ma eravamo animati da una sola cosa: far rinascere il nostro paese.
E’ chiaro che parliamo prevalentemente della parte alta di San Giovanni Teatino, zona che dà il nome alla nostra città e che negli anni ’90 era arrivata ad un punto di non ritorno, senza obiettivi, senza un numero di famiglie adeguato, senza nessun tipo di attività sia sportiva, sociale, ricreativa, culturale o di altro genere. In quel momento, di fronte ad uno scenario che non dava nessuna prospettiva, un gruppo di giovani fecero la scelta decisiva di rimboccarsi le maniche cercando di dare almeno una speranza di rinascita al paese ed ai suoi abitanti. Fu così che, il 7 maggio del 1994, nacque l’Associazione Ricreativa-Culturale “Primavera ’94” il cui nome non si scelse solo per la stagione nella quale ebbe vita, ma soprattutto perché doveva rappresentare il risveglio dopo un lungo letargo. Iniziò con entusiasmo una nuova Era, partirono iniziative di vario genere, ricreative con gite, tornei e soprattutto con la manifestazione più importante e prestigiosa ancor oggi per San Giovanni Teatino “GIOCHI SENZA PENSIERI”; iniziative sociali con la storica battaglia che salvò in tempo la scuola primaria e tante altre nel corso dei 20 anni. Manifestazioni che crebbero e si consolidarono negli anni e iniziarono a dare i primi frutti sperati, cominciando così a far spirare una ventata di aria nuova, diversa, fresca piena di idee e propositi. Le persone le quali negli anni passati avevano vissuto periodi bui, di disgregazione ed emarginazione, percepirono subito che qualcosa stava cambiando e diedero fiducia a quei ragazzi affiancandoli e sostenendoli nelle loro iniziative, incondizionatamente. Era proprio vero, senza accorgercene, stavamo scrivendo una nuova bella ed entusiasmante storia di San Giovanni Teatino. Una delle realtà più importanti dell’allora Associazione si materializzò con la nascita, o meglio, la rinascita del bel Coro di San Giovanni Teatino che trovò il nuovo battesimo il 2 aprile del 2000 grazie all’aiuto di una famiglia storica la quale aveva contribuito anche alla nascita dei due precedenti cori, la famiglia Parrucci, negli anni ’50 con Giuseppe e ieri e ancora oggi con Giuliano, punti di riferimento insostituibili. Il Coro a cui venne dato il nome di “Colline verdi Teatine”, per ben rappresentare e lasciare immaginare il luogo dal quale proviene, sin dai suoi primi passi ricevette importanti riconoscimenti sin ad arrivare, grazie alla direzione del bravissimo maestro Giuliano Di Berardino, a conquistare il 2° posto della propria categoria con un punteggio definito “gold” ossia “oro” in una rassegna internazionale tenutasi al Teatro Marrucino di Chieti che ha visto la partecipazione di numerosissimi gruppi provenienti da ogni parte del mondo. Continuando imperterrita la propria azione, l’Associazione “Primavera ’94” raccoglie sempre più successi grazie a questa vivace e variegata proposta. Sull’onda dell’entusiasmo, nel 2003 aggiunge un tassello importante tra le iniziative già esistenti, la nascita della squadra calcio che ancora oggi calca i campi dell’area metropolitana: la “San Giovanni Teatino Calcio”. Partita come squadra “amatoriale” poi approdata in “Terza categoria” oggi in “Seconda categoria” grazie alla bella promozione ottenuta nel 2011. Sin dall’inizio la squadra è guidata dal presidentissimo Sergio Ciofani e dalla sua smisurata passione per il calcio e dall’amore profondo per il paese che lo contraddistinguono. Ed ecco che dopo 15 anni di intenso lavoro, l’Associazione Ricreativa-Culturale “Primavera ’94” decide che è ormai giunto il momento di strutturarsi ancora meglio grazie anche all’ottenimento di una nuova e più agiata sede messa a disposizione dal Comune, la quale dava nuove possibilità d’azione. A giugno del 2009, dopo vari approfondimenti e consultazioni, l’Associazione si trasforma in Pro Loco di San Giovanni Teatino “Primavera ’94” arrivando fino ai giorni nostri nei quali, quei ragazzi che avevano iniziato tale percorso, si ritrovano padri di famiglia che continuano la loro azione anche con mille difficoltà dovute alla meno disponibilità di tempo, ad una sempre più difficile situazione economica e a tante altre difficoltà, consapevoli però del fatto che le soddisfazioni ricevute da una storia così importante hanno un valore impagabile. L’avventura così continua con semplicità, passione e soprattutto con l’amore per San Giovanni Teatino.